tram e trasporto pubblico a Roma

Ultime dalla rete romana di trasporto pubblico

Anno 2020, gennaio-giugno

[luglio-dicembre][indice][ proclami e promesse]


Vaneggiamenti

12 gennaio. Col nuovo anno proseguono i vaneggiamenti e le fantasie sulla ex Roma-Fiuggi: l'ultimo sostiene la convenienza di 1) prolungare la linea a Tor Vergata, 2) mantenere lo scartamento ridotto e 3) riportare la linea a Termini. Il punto 1) è oramai diventato una specie di chiodo fisso sul quale si batte e si ribatte, ma nessuno ha mai detto come si attraverserebbe la Casilina, se su viadotto, in sotterraneo o con attraversamento a livello protetto da croce di S. Andrea con scritto Attenti al treno! Circa il 2) saremmo curiosi di sapere se oltre allo s.r. si prevede anche il mantenimento dell'alimentazione ad alta tensione. Il punto 3) è poi il più oscuro: la linea verrebbe prolungata a binario unico per via Giolitti (forse aderente ai fabbricati della stazione, impedendo qualsiasi tentativo di sosta per altri utenti della strada, con notevole vantaggio per la riduzione della CO2 nell'ambiente? o dall'altro lato, bloccando l'accesso dalle traverse e quindi riducendo il traffico nella via, con analogo vantaggioso risultato? o infine al centro della strada?) fino al capolinea, che però non ci si chiarisce dove starebbe, ovviamente perchè nessuno è in grado di trovare lo spazio libero per realizzarlo (salvo demolizione di edifici esistenti, ma forse si pensa ad un capolinea sotterraneo raggiugibile con una rampa per es. da via Gioberti; oppure si faranno prestare un binario dalle ferrovie).

P.S. - L'articolo in questione è irto di termini incomprensibili per noi poveri dilettanti. Ad es., cosa è un "bias" (dovrebbe essere qualcosa di terribilmente negativo); oppure un "attacco nabla" (l'unico nabla che conosciamo è un simbolo matematico); o anche il "riparto 2019" ("riparto" fu a lungo un termine usato in ferrovia al posto del più comune "reparto").

Qualcuno ricorda questa data?

13 gennaio. 1° novembre 2013, Rocca di Papa: le massime autorità del luogo solennemente posano la prima pietra della nuova funicolare, che ripristinerà l'impianto del 1932 chiuso il 15 gennaio 1963, un mese dopo la soppressione della linea tramviaria per Valle Vergine. Si tratta, naturalmente, di opera strategica ed ecosostenibile, che porrà fine alla necessità, per gli autobus da Roma, di arrampicarsi fino a Rocca producendo un non precisato, ma senza dubbio ingente, quantitativo di CO2; gli autobus faranno invece capolinea alla stazione inferiore della nuova funicolare, dove sono previsti nuovi e funzionali locali. I tempi di cotruzione e attivazione della funicolare, inizialmente e alquanto imprudentemente stabiliti in 200 giorni*, saranno poi aggiornati in 40 mesi, operazione del tutto inutile visto che da quel giorno sono passati sei anni, due mesi e tredici giorni e dell'attivazione del nuovo ed ecologico mezzo di trasporto non si è vista nemmeno l'ombra. La funicolare è stata, sì, costruita nel tempo previsto e di ciò occorre dar merito alla ditta che ha eseguito i lavori, ma è sempre lì, ferma, a fare da monumento all'insipienza e all'approssimazione di chi allora amministrava (non che oggi le cose andrebbero diveramente...): il motivo? manca una strada degna di questo nome per raggiungere la stazione inferiore (naturalmente, promesse e proclami a non finire sulla realizzazione della viabilità necessaria alla funicolare... e si vede con quale seguito).

* Nel dicembre del 2013 era anche apparso, sul luogo, un cartello indicante che i lavori, iniziati il precedente 18 novembre, sarebbero terminati il successivo 7 luglio; il cartello poi rapidamente sparì.

Ci siamo con i Breda...

17 gennaio. ...filobus: il 14 u.s. la 8602, in servizio sul 90, si è divisa in due e la semicassa posteriore, sorretta solo dal terzo assale, si è appoggiata sulla sede stradale (peccato non aver potuto assistere al funzionamento dell'innovativo filobus a semicasse sganciabili). E, per favore, non cominciamo con la solita giustificazione dei rotabili vecchi: il filobus in oggetto è del 2011, ma è entrato in servizio nel 2017.


Home Page presentazione indice notizie

rev. 17/01/20