tram e trasporto pubblico a Roma

La ferrovia Roma-Fiuggi-Frosinone

I circuiti di comando delle elettromotrici gr. 200 e 400-450 e dei locomotori gr. 1

 

Il circuito di comando delle motrici SFV gr. 200, gr. 400/450 e dei locomotori gr. 1 di diretta discendenza dai circuiti Sprague-Thomson. Utilizzano contattori elettromagnetici alimentati in serie; il circuito di comando alimentato ad 800 V da un dinamotore.

Interpretazione degli elementi del circuito sugli schemi

Controller MC (controller di comando o di manovra, master controller nella letteratura inglese). Si deve immaginare la fila di contatti fissi a destra 1, 2,... 10 che viene a contatto con i banchi o settori della parte mobile a sinistra, nelle varie posizioni del controller (come d'altronde nel funzionamento reale).. Indicazioni come MC/1, MC/2,... denotano la posizione del controller MC; indicazioni come mc/1, mc/2,... denotano il contatto fisso interessato dal circuito descritto (in fig. il controller in pos. 3 e sono chiusi i circ. mc/+, 9, 7, 1, G).

Invertitore REV (reverser). E' azionato dalle due bobine AV e IND (ved. oltre), su comando della maniglia di inversione INV posta sul controller e, tramite i contatti inv, collega le bobine di campo agli indotti dei motori in un senso o nell'altro per i due sensi di marcia.

Contattori (teleruttori, contactors). Ogni contattore dotato:

Nel circuito dei contattori sono anche presenti alcune resistenze, inserite nelle varie combinazioni per mantenere la corrente nelle bobine entro il limiti prescritti (control rheostats).

Le indicazioni + e G indicano convenzionalmente il positivo a 800 V di alimentazione del circuito di comando e il negativo comune (massa del rotabile).


Home Page presentazione indice SFV

rev. A 26/02/17