tram e trasporto pubblico a Roma

Rotabili municipali

ll materiale degli anni Novanta

 

Le Socimi

Alla fine degli anni '80, in previsione dell'apertura all'esercizio della linea 225 che avrebbe dovuto richiedere motrici bidirezionali (ciò che non è poi avvenuto), l'ATAC, anche avendo messo definitivamente da parte l'idea di un radicale ammodernamento delle MRS, ordinò un consistente lotto di 70 motrici articolate a due casse e tre carrelli, con piano parzialmente ribassato, alla Socimi.


La 9024 alle Belle Arti, la 9028 a p.ta Maggiore, la 9009 al p.le Labicano nel sett. 2000.


Le Socimi 9000 sul 30 barrato.

Non si può dire che fu una decisione felice: in primo luogo l'ATAC non procedette con l'abituale cautela effettuando prove esaurienti sui prototipi e di conseguenza le motrici dettero parecchie sorprese in esercizio, sia per la meccanica che per i circuiti di controllo.

Il carrello centrale, con ruote indipendenti di diametro ridotto ha mostrato le usuali (per questo tipo di carrello) tendenze allo svio e al consumo dei bordini, mentre la parte elettrica, sovraccarica come oggi si usa di suppellettili elettroniche e computeristiche, si è rivelata di difficile e costosa manutenzione. Secondo punto dolente: la Socimi ad un certo punto è fallita, dopo aver consegnato solo 33 vetture, lasciando uno strascico di contenziosi e di difficoltà per i ricambi, tanto che qualche vettura è stata cannibalizzata, ossia è servita per fornire parti di ricambio alle altre.

Le vetture, immatricolate a partire da 9001 con numeri pari e dispari, sono entrate in servizio all'inizio con la sola possibilità di essere condotte dalla cabina sotto il pantografo, a causa degli scambi a comando diretto ancora presenti sulla rete; solo nel 1998, quando finalmente gli scambi furono tutti trasformati in comando induttivo, le Socimi poterono essere condotte in banalità dalle due cabine, ciò che tra l'altro si rendeva indispensabile per l'esercizio della nuova linea 8.

Alla fine del 2003 sono arrivate all'ATAC altre cinque vetture dello stesso tipo (9034-38), che dovranno entrare in servizio dopo varie modifiche.

Le articolate Citiway I (Roma 1)

Con l'apertura all'esercizio della linea 8, per far fronte alla cronica deficienza di tram, l'ATAC ordinò alla Fiat un gruppo di 28 motrici articolate a tre casse su quattro carrelli, a pianale parzialmente ribassato e con motori ad alimentazione trifase.


La 9101 sul 14 a porta Maggiore nel sett. 1998; la 9114 a p.za B. Ayres (sett. 2000).


Il 19 a piazza Risorgimento con una 9100.

Con queste vetture si è finalmente ritornati alla coloritura in due tonalità di verde introdotta nel lontano 1924 e sostituita dal 1970 in poi da varie e non sempre riuscite innovazioni. Le articolate Fiat, immatricolate nella serie 9100, hanno dato nel complesso buona prova. La 9102 è stata demolita dopo un incidente.

Le articolate Citiway II (Roma 2)

Un'ulteriore gruppo di motrici articolate Fiat è stato fornito all'ATAC a partire dal 1998; si tratta di 50 motrici ad articolazione multipla, a sette elementi su quattro coppie di assali, ogni coppia essendo montata rigidamente sotto un breve elemento di cassa; i motori sono ad alimentazione trifase, montati nei mozzi ciò che permette un piano completamente ribassato. Sono state immatricolate nella serie 9200. Hanno dato in generale pessima prova e si trovano in gran parte accantonate, nonostante ripetute ricostruzioni (2016).


La 9201 in prova nel 1999 e la 9202 sul 19 nel 2001.

Le articolate Citiway da 40 metri

Insieme alle motrici di cui sopra sono state fornite due motrici sperimentali da 40 m di lunghezza, a nove casse, numerate 9217 e 9218. Non sono mai state messe in servizio; la 9217, dopo circa 15 anni di accantonamento e parziale cannibalizzazione, nel 2015 è stata ricostruita a sette casse; della 9218 si è persa ogni traccia e deve ritenersi demolita.

Motrici Socimi e Fiat

num. es. q.tà anno tipo costr. eq. el. num. assi lungh. largh. tara passo interp. motori com. freni
9001-9033 33 1990-92 Socimi AEG 2+2+2 21270 2x1800+1100 6520* 4x140 chopp. R,D,E,M
9034-9041 8 2004-06
9101-9128 28 1998-99 Cityway I FIAT 2+2+2 31250 40 4x1750 5975** 4x133 invert. R,D,E,M
9201-9116
9219-9152
50 1999-2004 Cityway II FIAT 2+2+2+2 33000 41,4 4x1750 6700** 4x133 invert. R,D,E,M
9217, 9218 2 2000 Cityway II allung. FIAT 2+2+2+2+2 41450 52,2 5x1750 6700** 6x118 invert. R,D,E,M

Note.
Tutte le motrici sono bidirezionali.
Freni: R, elettrico reostatico; D, solenoidale a dischi; E, pattini elettromagnetici; M, a mano.
Tra il centro di un carrello motore e il primo appoggio dell'elemento intermedio.
Tra il secondo assale motore e il successivo assale portante.


Home Page presentazione rete urbana

rev. A1 11/02/18