tram e trasporto pubblico a Roma

La rete filoviaria

Raccordi filoviari

Raccordo:
 p. Martiri Fascisti-p.te Risorgimento
Parco della Rimembranza-lungotev. Flaminio
v.le Angelico-v.le Mazzini
in p. Porto di Ripetta

Raccordo di servizio tra p. Martiri Fascisti e p.te Risorgimento, da ordine di servizio ATAG 1023 del 23 novembre 1939

Il 24 novembre 1939 entra in esercizio il raccordo di servizio tra la p. Martiri Fascisti [p. Bruno Buozzi] e il lungotev. delle Navi attraverso v.le Martiri Fascisti [v.le Bruno Buozzi], v.le delle Belle Arti e p. delle Belle Arti.

Le vetture delle linee 103 e 103 rosso, attualmente in carico alla rimessa Eritrea, passano al deposito Risorgimento [deposito Trionfale] e pertanto dalla notte dal 23 al 24 novembre la rientrata e l'uscita di dette linee avverrà attraverso il nuovo raccordo. E' stato posto in esercizio uno scambio elettrico per l'accesso dalla piazza al v.le Martiri Fascisti, in direzione del v.le Belle Arti; le vetture che percorrono l'anello sulla piazza passano sotto lo scambio in coasting, mentre per procedere verso il v.le Belle Arti occorre passare sotto la slitta inserendo i motori.

Raccordo di servizio tra p.le Parco della Rimembranza e l.gotev. Flaminio, da ordine di servizio ATAG 400 del 27 maggio 1940

Il giorno 4 maggio 1940 è stato collaudato favorevolmente dal Circolo ferroviario di ispezione l'impianto filoviario del raccordo di servizio tra il p.le del Parco della Rimembranza e il l.gotev. Flaminio, sul percorso v.le Maresc. Pilsudski, v. C. Fracassini, l.gotev. Flaminio con l'immissione sul bifilare della linea 138 in direzione centro. La lunghezza di costruzione del raccordo è di km 1,429 di doppio bifilare.

Raccordi tra v.le Angelico e v.le Mazzini, da ordine di servizio ATAG 103 del 5 febbraio 1943

Il giorno 8 febbraio 1943 entra in esercizio il raccordo di collegamento all'incrocio tra v.le Angelico e v.le Mazzini per le vetture provenienti dalla rimessa Trionfale e da p. Risorgimento e dirette al capolinea di p.le Clodio. Lo scambio elettrico installato permette il passaggio in coasting alle vetture della linea 137 provenienti dal capolinea di v. Maria Luisa di Savoia e il passaggio a motori inseriti a quelle che da p. Risorgimento sono dirette a p,le Clodio.

Nell'o.s. è presente un errore: nel 1943 il 137 non fa più capolinea a v. Maria Luisa di Savoia, ma collega p. Risorgimento a p,te Milvio. Lo scambio in questione permette quindi alle vetture del 137 il proseguimento in coasting per v.le Angelico.

Entra contemporaneamente in esercizio il raccordo in v.le Mazzini alt. v.le Angelico per la vetture che, provenienti da p.le Clodio, devono immettersi su v.le Angelico per raggiungere p. Risorgimento. Lo scambio elettrico permette il passaggio in coasting alle vetture della linea EF dirette a p.le Clodio e il passaggio a motori inseriti a quelle che, provenienti dallo stesso capolinea, devono immettersi su v.le Angelico per raggiungere p. Risorgimento.

Nuovi raccordi in p. del Porto di Ripetta, da ordine di servizio ATAG 501 del 15 ottobre 1958

Dal 9 ottobre 1958 sono in esercizio le varianti all'impianto di p. del Porto di Ripetta, con la costruzione dei raccordi da l.gotev. Marzio a p.te Cavour (tratta AB nello schema sottostante) e a p. Porto di Ripetta (tratta CD) e da v. di Ripetta a p.te Cavour (tratta EF). Sono stati soppressi un tratto di bifilare in v. di Ripetta e i raccordi tra quest'ultima e v. Tomacelli. Lo scambio tra v. Tomacelli e il l.gotev. Marzio (C nello schema) è stato bloccato nel senso di marcia verso v. Tomacelli.

Raccordo di via Lucrino.

Raccordo p. Sonnino-p. della Rovere.


Home Page presentazione rete filoviaria

rev. A 26/02/18