tram e trasporto pubblico a Roma

Rotaie perdute

A S. Paolo e alla Garbatella, 1897-1973

 

 

Anno 1897

La SRTO apre il collegamento a trazione elettrica p. Venezia-basilica S. Paolo (tabella a triangoli rosso e verde: ):


La linea SRTO in via Ostiense, con il filo di contatto a sospensione rigida.

Anno 1908

Con l'istituzione dei numeri di linea, il collegamento SRTO per S. Paolo assume il numero 5; Ŕ abbandonato l'instradamento v. S. Eufemia-Foro Traiano-v. Alessandrina-v. Bonella-Foro Romano-v. della Consolazione-p. della Consolazione-v. S. Giovanni Decollato-p. dei Cerchi-p. Bocca della VeritÓ-v. della Salara e la linea Ŕ instradata per v. del Plebiscito e Torre Argentina.

Anno 1910

12 aprile

Si attiva il sistema di blocco per il transito sulla tratta a binario unico v. Marmorata-v. Ostiense (alt. cavalcavia della ferrovia). Dalla descrizione che se ha su un documento SRTO il sistema appare essere identico a quello installato sulla rete dei Castelli.

Anno 1922

21 maggio

A causa di lavori ai muraglioni del Tevere, la linea 5 Ŕ deviata per p.te Sublicio e v. Induno.

Anno 1923

20 maggio

E' istituita una seconda linea per S. Paolo, la 11, S. Croce-Mercati Generali.

Anno 1924

1░ febbraio

Le linee 5 e 11 sono riunite nell'unica linea 5, S. Croce-bas. S. Paolo.

10 agosto

E' aperta all'esercizio la nuova linea 11, p. Indipendenza-bas. S. Paolo.

21 dicembre

E' istituita la linea circolare 37/38, detta Linea delle Basiliche per l'anno santo 1925.

Anno 1925

29 dicembre

Le due linee circolari sono soppresse, ed Ŕ istituita una linea 37, v. A. Doria-bas. S. Paolo.


Treni della linea 5 a p.ta S. Paolo e nei pressi del Foro Traiano

Anno 1926

6 giugno

E' istituita la linea 38, p.le p.ta S. Giovanni-bas. S. Paolo.

Lo stesso 6 giugno le linee 18 e 18 rosso sono prolungate a S. Paolo.

Anno 1927

Le linee 18 e 18 rosso cessano di essere circolari e fanno capolinea a v. di Villa S. Filippo (v. E. Duse, quart. Parioli).

Anno 1928

16 gennaio

Il capolinea della 11 Ŕ portato a p.ta Pia.

Anno 1929

16 luglio

La linea 21 (17 rosso fino al 15 dicembre) Ŕ prolungata alla bas. S. Paolo.

Anno 1930, 1░ gennaio

Con la riforma tramviaria la basilica di S. Paolo perde i collegamenti diretti con gli altri quartieri di Roma; risulta servita dalla sola linea 23, p.te Garibaldi-bas. S. Paolo.

28 ottobre

Con il completamento degli impianti alla Garbatella Ŕ istituita la linea 22, v. Claudia-v. Duca degli Abruzzi, che termina su un percorso ad anello.


Il raddoppio di v. Caffaro nel 1979 dopo la soppressione del servizio tramviario

Anno 1931

22 aprile

La linea 23 Ŕ deviata per il lungotevere Aventino e fa capolinea a Monte Savello.

La linea 22 Ŕ limitata alla tratta p.ta S. Paolo-Garbatella.

1░ settembre

La linea 22 torna a fare capolinea al Colosseo.

Anno 1932

11 aprile

Ha inizio un servizio di trasporto materiale dal Colosseo alla Garbatella, a mezzo di carri merci trainati da locomotori, sul percorso Colosseo-v.le Aventino-v. di p.ta S. Paolo-v. Ostiense-v. P. Matteucci-v. G. Benzoni-v.Duca degli Abruzzi

Anno 1938

1░ gennaio

Dopo la sistemazione della zona del Colosseo, cambiano gli itinerari delle linee:

22, Colosseo-v. Claudia-p.co del Celio-v. dei Trionfi-p. del Circo Massimo-v.le Aventino-p. Rauduscolana (p. Albania)-v. della Piramide Cestia-p. di p.ta S. Paolo-v. Ostiense-v. P. Matteucci-v. G. Benzoni-v. Caffaro-v. E. Ferrati-p. B. Romano-v. F. Passino;

23, p. Monte Savello-l.gotev. de' Pierleoni-l.gotev. Aventino-p. dell'Emporio-v. Marmorata-p.le di p.ta S. Paolo-v. Ostiense-p. del Gazometro-v. Ostiense-bas. S. Paolo.


Da uno schizzo dell'ATAG.


Treni per servizi speciali a S. Paolo basilica nel 1933. Il raccordo per il deposito Littorio (dep. S. Paolo) visto da nord e da sud: il binario, da via Ostiense, svolta in via A. Severo

Anno 1948

18 febbraio

E' istituita la linea 22 rosso, p. Monte Savello-Colosseo.

16 giugno

Per il periodo estivo la linea 18 Ŕ prolungata alla basilica di S. Paolo ed assume la denominazione 18/23, v. Mondový-bas. S. Paolo.

Anno 1949

12 febbraio

La linea 18/23 diviene permanente.

14 aprile

Le linee 11 e 22 sono fuse nella linea 11/22, Portonaccio v. G. Rho.; le 23 e 36 analogamente nella linea 23/36, v. A. Doria-bas. S. Paolo.


In via R. de Nobili (1941)


Il binario per via P. Matteucci si dirama da quello della via Ostiense (a sin.); un treno merci in manovra sul binario FS che incrocia v. P. Matteucci (a destra)

Anno 1950

15 aprile

La linea L6 (p. Istria-p.ta S. Paolo) Ŕ prolungata alla Garbatella ed assume, precedendo il cambio di numerazione del 1951, il numero 5, p. Istria-v. G. Rho.

1░ luglio

La linea 22 rosso Ŕ soppressa.

Anno 1951

12 febbraio

Si ha in cambio della numerazione delle linee tramviarie: le linee 11/22, 18/23 e 23/36 divengono risp. 11, Portonaccio-v. G. Rho; 18, v. Mondový-bas. S. Paolo; 23, v. A. Doria-bas.S. Paolo.

Anno 1959

30 novembre

Il capolinea esterno della linea 23 Ŕ spostato a v. della Giuliana.

Anno 1960

16 agosto

La linea 23 Ŕ convertita in autobus con un provvedimento che, definito provvisorio, diverrÓ poi definitivo.

Anno 1964

La linea 18 Ŕ convertita in autobus; il tram sparisce da S. Paolo basilica.

Anno 1967

Nel luglio 1967 il tracciato della linea tramviaria entro la Garbatella Ŕ leggermente modificato, installando un tratto di binario in via Caffaro, in sostituzione del binario lungo le vie C. A. Badoero e G. Pullino. Il capolinea della 11 Ŕ spostato in via G. Rho.


Il 5 alla Garbatella, nel 1965; in via R. de Nobili nel novembre 1973, a pochi giorni dalla chiusura della linea 11.

Anno 1972

21 agosto

Chiude, senza sostituzione, la linea 5, giÓ limitata a p. Indipendenza dal 1966.

Anno 1973

12 settembre

E' l'ultimo giorno per la linea 11, sostituita dal giorno successivo da un autobus.


Nel 1979, binari abbandonati alla Garbatella: in via C. A. Badoero e in via I. Persico.


Home Page presentazione rete tramviaria rotaie perdute

rev. A 18/05/17