tram e trasporto pubblico a Roma

Note di trazione elettrica; sistemi inconsueti di captazione di corrente

I sistemi a presa di corrente sotterranea

 

Caniveau assiale Thomson-Houston
Caniveau laterale Thomson-Houston
Caniveau laterale Siemens

Il primo sistema di linea tramviaria con presa di corrente da conduttore sotterraneo in Europa fu sperimentato in Gran Bretagna, a Blackpool, ad opera di Michael Holroyd-Smith (1848-1932), con una linea a canalizzazione centrale, ossia con il filo di contatto posto in un canale sotto il manto stradale in posizione assiale tra le rotaie di corsa; questo sistema si sviluppò successivamente a Washington, città nella quale sarebbe restato in esercizio fino agli anni Cinquanta del secolo successivo e a New York, per poi tornare in Europa ed essere installato su larga scala a Parigi nel 1898 col nome di sistema a caniveau axial. Parallelamente al sistema a caniveau centrale, dal 1885 si sviluppò in America, a Boston, un sistema nel quale la canalizzazione contenente il filo di contatto era posta sotto una delle rotaie di corsa e da Boston tornò anch'esso in Europa essendo utilizzato a Budapest nel 1889, a Berlino e Bruxelles nel 1890 e a Parigi, col nome di caniveau lateral, nel 1900.


Il caniveau di Blackpool.

Il caniveau assiale Thomson-Houston

L'immagine sottostante dà una sezione trasversale di una linea a caniveau assiale di costruzione Thomson-Houston.


Sezione del caniveau assiale Thomson-Houston e caniveau assiale in costruzione.

Tutta la sovrastruttura è montata su una successione di armature A in ghisa che poggiano sul terreno con l'interposizione di una gettata di calcestruzzo; sulle armature sono ancorate le usuali rotaie di corsa collegate con adatti tiranti; le armature lasciano una zona inferiore allargata B destinata a contenere le due longherine D in forma di T che costituiscono i conduttori di presa di corrente montate su isolatori E, ai quali l'organo di presa della motrice accede attraverso la fessura delimitata dalle due travi C a sezione a Z. Il caniveau assiale utilizzato a Parigi era caratterizzato dai seguenti dati:

La presa di corrente è quindi costituita da due conduttori, volendosi anche evitare il ritorno della corrente a mezzo delle rotaie di corsa, per ridurre il rischio di corrosione della struttura, precauzione che non sempre sarà adottata da altri costruttori.

Il caniveau laterale Thomson-Houston

Il caniveau Thomson-Houston laterale, ossia posto sotto una delle rotaie di corsa, è stato introdotto successivamente a quello assiale per ridurre l'ingombro e il peso della struttura. Come si vede nell'immagine sottostante, le armature A di sosteno del canale, sempre in ghisa, sono di dimensioni  molto più risotte che nel caniveau assiale e si estendono solo sotto una delle rotaie. Per il resto la costruzione è analoga a quella del caniveau assiale, con la differenza che mancano le longherine a Z per la delimitazione del canale di accesso al caniveau, essendo questo accessibile a mezzo dello spazio C esistente tra le due rotaie gemelle costituenti la rotaia di corsa soprastante per il passaggio del bordino delle ruote, con una disposizione simile all'armamento Haarmann. Anche qui la linea di contatto è a due conduttori isolati.


Sezione del caniveau laterale Thomson-Houston.

Alcuni dati del caniveau laterale (i dati possono variare a seconda dell'esercente della linea):

La presa di corrente per il caniveau

L'organo di presa di corrente, la charrue, per il caniveau costituisce la parte più delicata del sistema. Nella figura sottostante è schematizzata la charrue, per il caniveau assiale; quella per il caniveau laterale ne differisce per particolari inessenziali.


La presa di corrente (charrue) per il caniveau assiale.

L'apparato è composto di una struttura b composta da due piastre in ferro affiancate b, separate da una piastra distanziatrice e riunite da numerosi bulloni a vire onde conferire alle stesse una certa rigidità; lo spessore del complessivo non dovrà superare i 30 mm, visto che è destinato a scorrere senza toccare le pareti nella scanalatura dei pezzi C presenti alla superficie del caniveau, larga 38 mm. L'estremità inferiore delle piastre porta l'organo di contatto, costituito da due slitte a che possono molleggiare mantenendosi aderenti,. nel moto del rotabile, alle longherine di contatto D; dalle due slitte partono i due conduttori e del circuito di trazione che, passando tra le piastre b raggiungono due terminali posti alla sommità della charrue. Tutto l'apparato è sospeso mediante le orecchie f ad un telaio montato sotto la vettura, dotato di un sistema a carrucole che permette il sollevamento e l'abbassamento della charrue. E' chiaro che, data la sua forma, la charrue non potrà mai essere estratta o inserita nel caniveau, se non in apposite postazioni munite di botole opportunamente collocate che permettano la rimozione tempotranea di un pezzo di caniveau.

Il caniveau laterale Siemens

Molto simile all'analogo Thomson-Houston, ebbe limitata applicazione sulle reti di Vienna, Berlino e Dresda. In forma leggermente modificata trovò invece vasta spplicazione sulla rete di Budapest, con alcune linee esercitate a caniveau fino al 1923.

I
ll caniveau di Budapest.

Esercizio

Anche se più affidabili dei sistemi a plot, i vari tipi di caniveau davano anch'essi il loro da fare alle società di esercizio tramviario. In primo luogo il caniveau tendeva a riempirsi di tutta la spazzatura che allora, in misura molto maggiore di oggi, riempiva le strade, causando spesso dispersioni e corti circuiti; si aggiungeva poi l'impossibilità di estrarre o inserire la charrue in qualsiasi punto delle linee ed occorreva portare una vettura guasta, magari trainandola, fino ad uno dei punti muniti di botole allo scopo previste; il caso peggiore si presentava alla rottura di una charrue, un pezzo della quale poteva andare a incastrarsi nel caniveau bloccando la circolazione sulla linea.

Ciò nonostante, le linee a caniveau durarono, invarie città, anche qualche decennio; in alcuni casi, come a Londra e a Washington, alcune linee restarono a caniveau fino alla loro chiusura negli anni Cinquanta.

Alcuni tipi di caniveau


Due tipi di caniveau sistema Holroyd-Smith.


Caniveau sistemi Dove e Zell.


Caniveau sistemi Hoerde e Petersen.


Caniveau sistema Griffin.

Il caniveau Waller-Manville


Home Page tecnica della locomozione

rev. A 13/02/18