tram e trasporto pubblico a Roma

Note di trazione elettrica

Collegamento di utilizzatori in parallelo e in serie

 

Nel collegamento di pi utilizzatori ad un generatore possibile utilizzare due configurazioni base: il collegamento in parallelo o a tensione costante e quello in serie o a corrente costante.


1a, b

2a,b

3a,b

4a,b

Fig. 5a,b

 

Fig. Elemento, operazione Collegamento in parallelo Collegamento in serie
1 Generatore, utilizzatori. Il generatore a tensione costante mantiene la tensione in linea quasi costante al variare del numero e della potenza degli utilizzatori: V=cost.
Ai terminali di ogni utilizzatore applicata la tensione costante fornita dal generatore e l'utilizzatore assorbe una corrente in base alla legge di Ohm: I1=V/R1, I2=V/R2,..
La corrente fornita dal generatore eguale alla somma delle correnti assorbite dai singoli utilizzatori: I=I1+I2+...
Il generatore a corrente costante mantiene la corrente in linea quasi costante al variare del numero e della potenza degli utilizzatori: I=cost.
Ogni utilizzatore attraversato dalla corrente costante fornita dal generatore ed ai suoi terminali si stabilisce una tensione in base alla legge di Ohm: V1=IR1, V2=IR2,..
La tensione fornita dal generatore eguale alla somma delle tensioni sui singoli utilizzatori: V=V1+V2+...
2 Per escludere un utilizzatore. Si apre il suo circuito. Lo si pone in corto circuito (per non interrompere l'alimentazione agli altri utilizzatori).
3 Per ridurre la potenza
assorbita da un utilizzatore.
Si inserisce una resistenza R (reostato) in serie all'utilizzatore; la corrente nello stesso passa da V/R a I1=V/(R1+R); la tensione ai suoi terminali passa da V a V1=I1R1. Si inserisce una resistenza R (reostato) in parallelo all'utilizzatore; la tensione ai suoi terminali passa da IR1 a V1=I[RR1/(R+R1)]=I1R1;la corrente nello stesso passa
da I a I1=IR/(R+R1).
4 Per togliere tutto il
carico al generatore.
Si apre il circuito in uscita dallo stesso; la corrente erogata nulla, la tensione in uscita resta costante. Si cortocircuitano i terminali del generatore; la tensione in uscita nulla, la corrente erogata resta costante.
5 Condizione anomala in linea,
richiede intervento di una protezione.
Corto circuito tra i fili: la corrente erogata dal generatore tende a superare il limite ammesso; interviene un rel di massima corrente o un fusibile che apre il circuito del generatore. Apertura del circuito degli utilizzatori: la tensione ai terminali del generatore tende a superare il limite ammesso; interviene un rel di massima tensione che chiude in corto circuito il generatore.

Home Page tecnica della locomozione