tram e trasporto pubblico a Roma

Rotabili della rete romana di autobus dal 1980 al 1992

I Bredabus 2001

 

I Bredabus 2001

1300-1395

Come spesso è avvenuto in passato, anche negli anni '90 l'ATAC compie un passo indietro nei propri acquisti, rivolgendosi alla Breda nel 1992 per la fornitura di 96 vetture che si riveleranno in esercizio oltremodo scadenti. I nuovi BB2001 presentano una carrozzeria decisamente innovativa, moderna e funzionale, ma anche caratteristiche diverse, anzitutto il motore Fiat 8460 a sei cilindri  (in luogo dell'onnipresente 8220), e la trasmissione automatica con cambio Voith-DIWA a giunto idraulico già visto sulle INBUS di prima fornitura: il motore sviluppa 210 cavalli, tende al surriscaldamento e rende la vettura rumorosa e soggetta a forti vibrazioni in marcia e al minimo. Non più affidabili sono le sospensioni, qui ben più rigide di quelle montate sulle INBUS, che renderanno queste vetture particolarmente invise al personale di guida. I Bredabus, cosa molto rara per Roma, iniziano ad essere radiati al compimento dei 14 anni di servizio (limite convenzionale per un produttivo uso delle vetture autobus), e solo una minima parte del gruppo viene passata alle ditte appaltatrici del servizio notturno, sul quale durano comunque molto poco, sopravvivendo giusto sulle linea notturna 60, dove le due ultime vetture circolanti (1363 e 1368), sono state ritirate dal servizio aentro gennaio del 2008.

     
1327, 1349, 1356, 1360

     
dicembre 2007: ultime uscite per la 1363, che sarà radiata dal successivo 15 gennaio.


Autobus Breda 2001

num. eserc. q.tà anno# telaio carrozz. motore pot. CV lungh. mm tara t. nota
1300-1395 96 1992 BB.2001 Breda Fiat 8460 210 12000    

 


Home Page

indice autobus

indice rotabili

 

rev. 24/05/16