tram e trasporto pubblico a Roma

La rete tramviaria urbana

Distribuzione e alimentazione rete SRTO, 1898

 

Da un articolo su L'elettricista, marzo 1899, su una serie di misure condotte per accertare la provenienza dalla rete tramviaria di alcune perturbazioni elettriche che alteravano le misure condotte nei laboratori dell'Istituto di fisica di via Panisperna.

La linea monofase a 5,1 kV, 42 Hz proveniente dalla centrale di Tivoli si attesta alla sottostazione di trasformazione e conversione della Soc. Anglo-Romana (1), posta nell'attuale viale del Policlinico immediatamente dopo il piazzale della Croce Rossa, dalla quale si hanno:

Da quest'ultimo una linea a due cavi aerei, positivo e negativo, montati su mensole murate nelle mura aureliane porta alla stazione di distribuzione (3) di via Dogali (att. v. Romagna), prossima al deposito, dove il cavo positivo alimenta parte della rete di contatto, mentre quello negativo Ŕ collegato alle rotaie; altri punti di distribuzione e sezionamento (4) per le linee di contatto sembrano alimentati con soli cavi sotterranei per il positivo, ma si deve supporre la presenza di collegamenti tra le rotaie delle varie tratte per rendere equipotenziale la rete di ritorno. Le tratte a binario unico sono normalmente dotate di due fili di contatto, uno per ogni senso di marcia, per evitare la necessitÓ di scambi aerei ai raddoppi di precedenza.


Home Page presentazione rete urbana

rev. A 09/04/19